giovedì 18 settembre 2014

Tre anni di pupa + Primo giorno di asilo!

Premessa: in Svizzera sono precisi. Ma questo lo si sapeva.
Anche per l'asilo.
I bambini possono iniziare l'asilo se hanno compiuto 3 anni entro il 30 Settembre. Ma possono iniziarlo solo a 3 anni compiuti.

Lucia compie 3 anni il 16 Settembre?
Lucia va all'asilo il 17 Settembre!

domenica 14 settembre 2014

La pipì in giro - Il Manuale

Chi ha attraversato le lande dello spannolinamento lo sa: le parole più belle che può sentire la madre di un duenne-quasi-treenne sono queste:

"Devo fare la pipì!"

Perché vuol dire che finalmente ha capito come funziona, che la schiavitù del patello sta per finire, che le settimane di pozzanghere di pipì ovunque (divano, tappeto, pavimento, ristorante, supermercato...) sono finite. Perché la terapia di fidelizzazione con adesivi ha funzionato. Ma più di tutto è stato l'innamoramento istantaneo per le mutande con sopra le principesse Disney che ha convinto Lucia a togliersi il pannolino (povere principesse Disney, sulle quali sono piovute pipì e cacche in abbondanza... ma vabbeh).

Certo, poi passano le settimane e finalmente sei in vacanza. In giro dalla mattina alla sera. Con la pupa di fresco spannolinata.
E tu non sai, quando l'esclamazione arriva, se "devo fare la pipì" significhi che abbiamo dieci minuti di tempo o dieci secondi. In quel momento, se non sei in casa, ti coglie il panico. E ti si attiva subito il Radar della Pipì. Ovvero, dove possiamo farla?
Nell'arco delle due settimane di vacanza di questa estate, ce ne sono capitate di tutte. Abbiamo stilato un Prontuario di sopravvivenza per il bimbo di fresco spannolinato, a uso dei genitori.

domenica 7 settembre 2014

Hasliberg


Dice Ste, intorno a Febbraio "Questa estate di porto in un villaggio Reka".
Sì, perché i villaggi Reka sono la nuova passione proibita di mio marito, dopo i treni, il Museo dei Trasporti di Lucerna, e le mandorle tostate in qualsiasi piatto possibile.
Mi informo e scopro che, anche se li chiamano villaggi, in realtà sono dei condomini con degli appartamenti, pensati e studiati apposta per le famiglie: campo giochi, qualche attività, sempre in luoghi di vacanza (concetto dubbioso, per gli svizzeri, quello di "luogo di vacanza", considerato che c'è un villaggio Reka anche a 400 metri da casa nostra a Lugano, ma vabbeh).
Il 16 Agosto ci presentiamo per il check-in al villaggio Reka di Hasliberg (1220 m.s.l.m.) e i miei timori di essere finita in qualche posto sfigato e noiosissimo vengono subito spazzati via.
L'appartamento è carinissimo e pensato apposta per chi ha bambini. Tavolino con seggioline, libri, scatola con giochi da tavolo, e vasino. Più una serie infinita di accessori per bebè affittabili gratuitamente alla reception. Nel villaggio c'è di tutto, dal parco giochi più fornito al campo di calcetto, le capanne di legno con mobili e pentolini a dimensione bimbo, nonché una immensa sala giochi per quando piove. Ma soprattutto, una piscina riscaldata coperta nello stesso palazzo del nostro appartamento.


Lucia si innamora subito di Hasliberg e anche noi.

mercoledì 3 settembre 2014

Locarno Film Festival

Se avete voglia di vedere una città leopardata dalla testa ai piedi, leggetevi il mio articolo sul Festival di Locarno pubblicato su Newlyswissed.

Leopard Craziness in Locarno

lunedì 1 settembre 2014

Peppa La Maiala


È capitato così, quasi per caso.
Come quando ti pigli un virus.
Che un po' c'era da aspettarselo, visti i genitori: la mamma stessa di Lucia (io, ALittaM, ciaoatutti) è famosa per le cotte cinetelevisive. Memorabili gli anni passati a inseguire saghe di Star Trek, stagioni di X-Files, Dawson's Creek, Lost, Sherlock, Mad Men e chi più ne ha, più ne metta. I geni non mentono.
Ma che la passione si scatenasse in questo modo totale, ossessivo compulsivo, inenarrabile, proprio non me lo aspettavo.

giovedì 14 agosto 2014

Cose che possiamo fare per sentirci più felici

Perché quel trottolone di mio marito domani ci porta in montagna, in un villaggio svizzero con le casette di legno e i nani magici che vivono nei boschi, a vedere le cascate e prendere i trenini a vapore e fare quelle cose che piacciono tanto agli svizzeri.

Perché aspettare fino alla seconda metà di Agosto per andare in vacanza vuol dire vedere partire e tornare quasi tutti, e mentre loro sfoggiano il musone da rientro tiè! Tu fai valigie e te ne vai a rilassarti un po'.

Perché forse i due mesi di pioggia sono finiti e avrò la fortuna di beccarmi un po' di sole e di bel tempo.

Perché ho trovato queste semplici frasi scritte su un Tumblr da qualche parte e mi sono sembrate le cose più semplici e verosimili.

Cose che possiamo fare per sentirci più felici:

  • Andare a letto prima
  • Finire le cose in anticipo
  • Mangiare cose fresche
  • Fare esercizio
  • Essere presente
  • Organizzarti
  • Ascoltare la musica
  • Pensare in maniera positiva
  • Bere tanta acqua
  • Tenere un diario
  • Leggere
  • Essere produttiva
  • Mangiare frutta e verdura
  • Respirare profondamente
  • Fare un giro in bicicletta


Ho deciso che proverò a seguire queste regole, soprattutto ora che sono via con la mia famiglia. Voglio essere presente per Ste e Lucia, fare cose, non lamentarmi, non farmi prendere dalla pigrizia, finire oggi quello che potrei fare domani, ricordarmi di mangiare cose fresche e buone e fare partire il circolo virtuoso dello stare bene.

E magari trovare anche il tempo per fare un tuffo in piscina.


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails