martedì 16 ottobre 2007

Tirare la cinghia (2)

Come alcuni di voi già sanno, sono a dieta.

La dieta è iniziata da circa un mese e mezzo, e sta procedendo bene: mangio riso al pomodoro a pranzo e la sera carne bianca e pesce alla griglia, quintali di verdure lesse, molta frutta ma non troppa, poco olio, zero pane, e nei weekend cerco per quanto possibile di controllarmi (cosa molto difficile quando la domenica a pranzo tua nonna fa la pasta al forno e ti guarda con occhioni che dicono "Ma come, non ti piace più la mia pasta?").

Non solo, ho anche iniziato ad andare regolarmente in palestra. Direte voi, ma lo facevi anche prima, no? E invece adesso ho scoperto una cosa bellissima chiamata Acquagym, uno di quegli sportarelli molto femminili che ho sempre snobbato a favore di sane sudate sulle macchine.

Quanto mi sbagliavo: non solo è divertente (sfido voi a saltellare sott'acqua), non solo si fa tanta fatica senza rendersene conto (sembra facile ripetere nell'acqua i movimenti che l'istruttore mima beato in superficie, e invece...), non solo è più pratico (niente maglietta e pantaloni fradici di sudore da lavare, solo un costumino al risciacquo e via), non solo ti evita i dolori muscolari da allenamento scorretto (perché l'acqua ti sorregge, ti guida e ti armonizza i movimenti), ma è anche meno imbarazzante di quanto sembri (sì, perché il tuo corpo è gradevolmente nascosto dall'acqua tiepida, e la piscina è immersa in una semi-oscurità molto chic). Ah, e alla fine del corso mi concedo sempre un quarto d'ora di idromassaggio, durante il quale la cosa più difficile è non addormentarsi.

Insomma, questa Aquagym mi sta piacendo e mi dà molte soddisfazioni.

Ecco i lati positivi di questo primo bilancio di dieta e palestra:
  • Una collega che mi guarda e dice "Ma sai che si vede che stai dimagrendo?"
  • Un'altra mia collega che mi guarda e dice "Come si nota dal viso che stai dimagrendo... ti si vedono meglio i lineamenti stai proprio bene!"
  • Mio padre che mi guarda e mi dice "Sì, si inizia a vedere che stai dimagrendo. Brava. Era ora, prima eri davvero troppo cicciottina." (il tatto paterno fa sempre piacere)
  • Ma soprattutto i pantaloni a vita bassa taglia 46 che adesso mi cascano se li metto senza cintura, e le mie adorate camicie a righe che sì, tirano ancora, ma tirano molto molto meno.
Ecco i lati negativi di questo primo bilancio di dieta e palestra:

  • Mi vengono voglie improvvise e prive di motivo: paste al ragù, lasagne, purè con lo zola, cotolette ripiene, risotto ai funghi porcini, hamburger e crocchette sfilano davanti ai miei occhi e li devo scacciare con un nodo alla gola.
  • Non ho più la pasta col tonno come mia consolazione dopo una lunga giornata al lavoro.
  • Finora ho perso 5 chili... e me ne restano da perdere altri 7.

5 commenti:

kabalino ha detto...

io la palestra la odio, ma la piscina la amo...e la cosa bella di perdere chili in piscina è che il dimagrire è armonico, e ti ritrovi tonico senza tanti sforzi...e poi con l'idromassaggio...vuoi mettere?

Pilar ha detto...

il mio papà quando m'ha vista l'altra mattina, mi fa: "Và lè come l'è bèla grassa!". Poi si è accorto della gaffe (visti i volti sbalorditi dei presenti) e ha specificato: "Eh, volevo dire che è SANA!".
E vabè.

Pilar ha detto...

l'acquagym invece mi manca: preferisco nuotare... anche perchè se vedo l'istruttore della mia piscina me la faccio addosso dalla paura (è un po'particolare...). ops.

ALittaM ha detto...

Kabalino, a me la palestra piace parecchio, ma in confronto alla bellezza della piscina non ci sono paragoni.

Pilar, che bello l'affetto e la comprensione dei genitori! Almeno il tuo intendeva farti un complimento :) E il tuo istruttore, fammi capire, è Chuck Norris?

Pilar ha detto...

guarda, l'istruttore ormai è un must della piscina. no dico: una tizia (a caso) vuole solo scaricare i nervi dopo una giornata un po' fetente, decide di andare a rialssarsi nell'acqua calda e fare anche qualche vasca per tirare un po'le ossa e i muscoli (cofcof)... e si ritrova a frsi rintronare le orecchie da un palestrato oleato pelato che urla per un'ora UNO!! DUE!! FORZA!! MUOVETE QUELLE GAMBE!! ANCORA!! UNO!! DUE!! UNO!! DUE!! mi chiedo ancora chi è la pazza che decide spontaneamnete di consegnare le proprie membra ad un simile squilibrato.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails