lunedì 11 febbraio 2008

Considerazioni delle 03.33

Ma perché si sta sempre male di notte?

Non sarebbe meglio stare male prima, dopocena, così da avere il tempo di rimettersi in sesto e infilarsi sotto le coperte?

Invece no.

Puntuale come un treno svizzero, ecco che alle 03.29 il male si fa vivo. A volte è un dolorino alla schiena, a volte un mal di testa, spesso (troppo spesso in questo periodo) è una serie di crampi e bruciore di stomaco che indicano che no, non potevi mangiare quel particolare cibo, perché sei intollerante. Cretina.

E va bene. Prendiamoci gli insulti e gli improperi dello stomaco. Prendiamoci i dolori.

Quello che non capisco però è: perché, perché deve sempre essere nel cuore della notte? Perché aggiungere la perdita di sonno alla sofferenza?

Programmi di stasera: doccia, riso in bianco e poi a letto.

3 commenti:

orsella ha detto...

l'alternativa è cenare verso le 18.00.

kabalino ha detto...

a me non capita mica mai sta cosa; forse ho uno stomaco simil-capra...e chi lo sa...
:O

ALittaM ha detto...

orsella, hai ragione, ma secondo me il mio stomaco è capace di star male alle 3.30 di notte in ogni caso!

kabalino, fortunato! Anche io ero così, e poi un giorno ho iniziato... e ora mi sono ridotta a una vecchiettina.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails