venerdì 28 marzo 2008

Primavera, sole e tempeste di sabbia

Oggi ALittaM esce dall'ufficio nel sole pomeridiano.
L'aria è calda e profuma di primavera.
Ma perché no, abbassiamo la capotte della Smart!
ALittaM si fa beatamente baciare dal sole e si avvia verso casa.
Dieci minuti di dolce tepore sulla pelle, il vento è fresco ma non troppo freddo, si sente il profumo dei prati appena tagliati. La gente la guarda con invidia e ammirazione.
Che bello, pensa lei, è proprio iniziata la primavera...
Fortunata coincidenza, l'Ipod decide di attaccare il terzo movimento della Primavera di Vivaldi. Hehe.
Dopo qualche minuto ALittaM entra in autostrada e si accoda a un camion.
Oh, pensa, è un camion pieno di sabbia. Scoperto. Forse dovrei sposta-
In quel momento il camion prende un dosso.
Seguono due minuti di puro Lawrence D'Arabia: tempesta di sabbia che invade la Smart, il suo interno, ALittaM, gli occhiali di ALittaM e tutto il resto.
Aiuto! Toss! Sput! Maporcacciadiunamiseria! Etciù! Argh!
Così imparo a fare la figacciona con la cabrio.

3 commenti:

orsella ha detto...

urca la smart e cabrio. urca.

Pilar ha detto...

tiè, così t'imbàri affare la smorfiòsa!

ALittaM ha detto...

Eh lo so, ho chiaramente peccato di hybris!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails