lunedì 7 aprile 2008

E' accaduto davvero

Camminavo per la strada in una buia sera invernale. La giornata era stata lunga e pesante. Desideravo solo raggiungere la più vicina libreria e fare scorta compulsiva di libri.
Nelle orecchie mi ero piazzata le cuffie bianche dell'Ipod, con il chiaro intento di isolare ogni suono proveniente dal mondo esterno. K.T. Tunstall, Patti Smith, Mika, Ulf Lundell come compagni di viaggio.
Un ragazzino fa un gesto per fermarmi. Sui quindici anni, un po' alternativo, un po' petulante. Muove le labbra e ma musica copre ogni suono.
Mi tolgo una cuffia con aria un po' scocciata "Eh?"
"...millelire?"
Siamo pazzi? Elemosina? "Ma no!" esclamo scocciata, e proseguo infilandomi nuovamente l'auricolare. Non lascio scampo. Faccio solo in tempo a sentire un suo debole lamento mentre mi allontano.

Circa trenta metri dopo raggiungo l'incrocio con Via Millelire.
Uhm. Via... Millelire...
Forse mi stava solo chiedendo l'indicazione.
Tra l'altro non ci sono neanche più, le lire. Ora c'è l'Euro, rimbambita. Quello ti ha preso per una pazza.

Da qualche parte a Milano c'è un ragazzino che, prima di chiedere indicazioni, ha imparato a dire "Sa dirmi da che parte è..."
Da qualche parte a Milano c'è una ALittaM che, prima di dare ascolto a chi le parla, ha imparato a mettere in pausa l'Ipod.

1 commento:

orsella ha detto...

ciao, ho fatto i compiti!
:-) orsella

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails