domenica 6 luglio 2008

In centro

Caspita, che bello passare sabato sera in centro a Milano. Quanto era che non lo facevamo? Più di un anno? I nuovi cinema, i ristoranti fuori mano, i weekend in provincia ci hanno un po' allontanato da quello che una volta era il nostro micromondo del weekend.

E' un peccato che la gente si stia allontanando dal centro, perché il cuore di Milano di sera è stupendo. Fermo, silenzioso. I vicoli, che di giorno sono pieni di universitari e uomini in giacca e cravatta, diventano immobili, come una città fantasma.

Il corso, che di giorno pullulava di gente in cerca del primo saldo, la sera acquista un ritmo rilassato, tranquillo, i bar si riempiono e nebulizzano aria fresca per dare refrigerio ai corpi accaldati, c'è fila al banco dei gelati delle Tre Gazzelle. La pizza da Di Gennaro è sempre ottima, i camerieri sempre scontrosi.

L'Odeon, che tristezza l'Odeon. Ha assunto quell'aria decadente da vecchio dinosauro che cerca di restare alla moda. Cinque anni fa si faceva la fila per entrare, alle prime non trovavi posto. Ieri la sala era piena per tre quarti. Il Giovane Robbè non aveva mai visto il cinema Odeon ed è rimasto colpito da quanto è bella la Sala 1: abituati ai multiplex tutti uguali ci eravamo scordati anche noi di questa particolare bellezza, la davamo per scontata. L'abbiamo guardata con occhi nuovi e abbiamo concordato che sì, è bellissima la Sala 1 dell'Odeon.

E poi, incredibile come ci caschiamo ogni volta. Attraversiamo corso Vittorio Emanuele, lanciamo un'occhiata a destra e tac! Rimaniamo folgorati dallo scorcio di Duomo che si staglia tra i palazzi e, là in alto, dalla maestosità dorata della Madonnina.

Ha un effetto pazzesco, la Madonnina, sui cuori dei milanesi. Ci commuove all'istante.

2 commenti:

orsella ha detto...

porca miseria! ma hai già nostalgia??

ALittaM ha detto...

A quanto pare sì... dici che è grave?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails