martedì 18 agosto 2009

Il MacBook color fuxia

Io: Ricordati a pranzo di comprare il pane, l’insalata e di passare al negozio Apple per la custodia del portatile.
Ste: Ok, che modello è il mio PC? Quanti pollici?
Io: 13"
Ste: Ok.
Io: Macbook, si chiama Macbook, non chiamarlo PC che altrimenti al negozio ti cazziano!
Ste: Ok, comunque io lo pago e lo chiamo come voglio!
Dopo un'ora.
Ste: Dunque, ho preso pane e insalata e una custodia fuxia per il PC
Io: Ti ho detto di non chiamarlo - eh? Fuxia?!
Ste: Eh, fuxia. Nera non mi piaceva, bianca non c’era, alla fine è un bel colore dai.
Io: …
Ste: …
Io: Sei troppo metrosexual.

6 commenti:

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

uahuahuahauahuahauhauahuahuah...e pensare che io non ho preso la custodia fucsia, troppo frivola ed appariscente, ed ho optato per un noiosissimo nero.
Ste è troppo avanti!!!

Anonimo ha detto...

Cazzo ma a te i soldi escono dalle orecchie?

ALittaM ha detto...

Jane, in effetti avrei fatto lo stesso anche io... un nero bello tranquillo ed elegante! E invece no, dobbiamo farci sempre riconoscere dalla gente! :) In effetti Ste è più avanti di me...

Anonimo, te lo dico un'ultima volta: sei davvero bravissimo a fare i conti in tasca agli altri! La tua chiarissima invidia nei confronti del prossimo ti fa male alla vita, forse dovresti sprecare meno tempo davanti al computer e cercarti un lavoro. Sai, con un lavoro stabile riesci a pagarti l'affitto, mettere il pane sulla tavola, e anche mettere da parte qualche soldo per comprarti un computer o una custodia per il computer.
Nel mondo normale funziona così, ma a quanto pare tu queste cose non le sai.
Ti chiedo cortesemente di scrivermi in privato (alexlitta (at) yahoo (dot) com) e presentarti con il tuo nome e cognome. Altrimenti consideralo il tuo ultimo messaggio sul mio blog. Ciao ciao.

Anonimo ha detto...

1) forse dovresti sprecare meno tempo davanti al computer: ci sto poco se non lavoro
2) cercarti un lavoro: Ce l'ho
3) Sai, con un lavoro stabile riesci a pagarti l'affitto: non è mica tanto vero...
4) mettere il pane sulla tavola: sono d'accordo.
5) e anche mettere da parte qualche soldo per comprarti un computer o una custodia per il computer: boh, non sono mica tanto convinto...
6) Nel mondo normale funziona così, ma a quanto pare tu queste cose non le sai: le so, le so.

ALittaM ha detto...

Mi spiace che il tuo lavoro sottopagato e, a quanto pare, un po' frustrante, ti porti a sentire questa profonda invidia nei confronti degli altri.
Credimi se ti dico che non sono più ricca della media della gente. Probabilmente il problema devi affrontarlo a monte chiedendoti se non puoi migliorare la tua vita lavorativa e personale.
Nel frattempo è inutile criticare sterilmente le persone che non conosci. (E se mi conosci, mandami una mail che la risolviamo da persone civili).

Anonimo ha detto...

..ti porti a sentire questa profonda invidia nei confronti degli altri: questo è ovvio.

Probabilmente il problema devi affrontarlo a monte: è un modo possibile.

chiedendoti se non puoi migliorare la tua vita lavorativa e personale: posso chiedermelo. Ma non dipende mai unicamente da me. Se potessi migliorare la mia vita cercherei in tutti i modi di raggiungere quel "qualcosa in più" migliorando la precedente. Ma siccome c'è un punto in cui cozzi contro qualcosa più grande di te, e che NON dipende da te, non serve più sbattersi, e ci si accontenta.

Nel frattempo è inutile criticare sterilmente le persone che non conosci: io NON ti conosco. Leggo il tuo blog (arrivatoci casualmente, come è nella natura del web) e scrivo qualcosa. Se poi è sterile o no quella è un'opinione tua.

E poi, per carità, lascia perdere la civiltà...siamo sul web, la civiltà è ben altra cosa.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails