domenica 4 ottobre 2009

Non é mai troppo tardi

All'alba dei 30 anni, ALittaM ha finalmente fatto una cosa che mai in vita sua avrebbe creduto di poter fare.
Ha imparato a stirare.
Nella famiglia di ALittaM, infatti, vige una tradizione centenaria che vuole le donne molto abili in cucina, mediamente abili con le pulizie di casa ma totalmente incapaci di usare un ferro da stiro. Sin dai tempi della bisnonna la casa veniva visitata settimanalmente dalla "signora che stira". Anche a Milano ALittaM è cresciuta con la signora M. che veniva una o due volte la settimana a stirare tutto, dalle lenzuola alle camicie ai fazzoletti. È cresciuta pensando quindi che stirare fosse una cosa da delegare agli altri, troppo faticosa o complicata per potersene occupare in prima persona.
Poi invece é capitato un paio di settimane fa che fosse un sabato piovoso, in casa non c'era molto da fare, la torta era in forno e quindi, quasi per noia, ALittaM ha chiesto a Ste di aiutarla a montare l'asse da stiro e il ferro perché voleva provare a stirare qualcosa.
Vi dirò. È abbastanza facile! Soprattutto con un marito come Ste, a cui va bene qualsiasi micropiega sulle maniche o colletto un po' asimmetrico.
E non solo: su internet c'è una serie di risorse inestimabili dove imparare qualsiasi trucco e tecnica. Una cosa utilissima per chi, come ALittaM, non ha mai fatto un corso di avviamento alla cura della casa e si ritrova quindi a dover abbozzare su un sacco di cose.
Prossimi passi verso la perfetta casalinghitudine: come fare il pane in casa e come fare l'orlo ai pantaloni. Ce la farò?

6 commenti:

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Io a casa faccio più o meno tutto, ma non ho la più pallida idea di come si rammendi un calzino. Quasi quasi cerco lumi su youtube ;)

ps: ti consiglio questo sito http://mammahelp.blogspot.com/

alice ha detto...

Io a imparare a stirare non ci penso proprio...non so, per me è come un tabù.Stirare=frustrazione, sudore che imperla la fronte, stanchezza, piedi gonfi...e non è per nulla chic....mmm a meno che Chanel inventi un ferro da stiro ( e alltrettanta mise in coordinato...)...
;-))
per fare il pane: c'è una macchina fantastica, che tutte le casalinghe devono avere, è la soluzione a tutto ale: IL BIMBI!è mitico.lo chiederò a giorgione a natale, al posto del brilloccone (....mmmm, magari lo chiedo a mammà, per far si che arrivi il brilloccone da giorgione..ahahahaha)
baci!
ps. sabato sera festa d'autunno a lugano...non ti ho chiamata perchè sapevoc he il weekend tu vai sempre a milano...quando la famosa cenetta?

ALittaM ha detto...

Jane: e invece è una delle due cose che io so fare con l'ago! So anche riattaccare un bottone. Guarda, è facilissimo, e abitando con i maschietti diventa indispensabile!

Alice: quanto ti capisco... però quando fuori fa fresco e tu hai un po' di raffreddore è quasi gradevole avvolgersi di vapore. E soprattutto, quando fai due calcoli guardando gli scontrini della lavanderia, ti rendi conto che stai anche risparmiando dei soldini da re-investire in shopping ;)
Io sto puntando al Kitchen Aid, costa un botto ma dev'essere utilissimo... e bello!
Questo sabato eravamo a Lugano ma io ero uno straccio (sinusite)... ho fatto un giro veloce in mattinata e poi sono tornata sul divano. Era bella vero?! :) C'era una splendida atmosfera.

alice ha detto...

bellissimo, bellissimo!ho adorato!hai visto i miei nuovi post sul blog?Non so come fare a "acchiappare" più lettori...ps.come hai fatto a fare il tuo banner di presentazione?
baci

ALittaM ha detto...

Ciao Alice! Per il blog non ti preoccupare... pianpianino i lettori arriveranno. Semmai scrivi anche in italiano :)
Il banner sul blog l'ho fatto io con Photoshop! Se vuoi te ne faccio uno, basta che mi dai le foto. Ciao!

alice ha detto...

si ale!!!!ti mando subito le foto!quante ne hai bisogno?baci

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails