mercoledì 4 novembre 2009

Zuppa di lenticchie

Ora, io non so voi, ma le lenticchie sono uno dei miei cibi preferiti. Le adoro soprattutto in versione zuppa. Ecco un modo classico e semplicissimo per farle.

Ingredienti:
  • 500g di lenticchie (meglio se di Castelluccio, costano di più ma la differenza è enorme!)
  • 1 cipolla dorata
  • 1 spicchio di aglio
  • 75 g pancetta affumicata a cubetti (opzionale)
  • sale, pepe, alloro
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • una pentola capiente e solida, meglio se di ghisa/terracotta
Preparazione:
  • Nessun ammollo, le lenticchie si cucinano secche.
  • Versare le lenticchie in una insalatiera ed eliminare eventuali lenticchie nere o scure. Nel frattempo mettere a bollire 1 litro di acqua (un bollitore di quelli elettrici è perfetto in questo caso).
  • Tritare cipolla e aglio e metterli a soffriggere nell'olio. Se volete mettere anche la pancetta, aggiungetela subito all'inizio in modo da farle rilasciare quel grasso tanto saporito. Quando cipolla e aglio sono dorati, e la pancetta un filo croccante, buttarci dentro le lenticchie e farle insaporire un paio di minuti, poi coprirle con l'acqua bollente e aggiungere un paio di foglie di alloro.
  • Importante: non salare le lenticchie se non alla fine! Se mettere il sale all'inizio, la pellicina delle lenticchie si staccherà durante la cottura, risultando in una poltiglia grigiastra.
  • Fare sobbollire col coperchio a fuoco medio, per circa 30-40 minuti. Controllare ogni quarto d'ora, eventualmente aggiungere acqua se diventano troppo asciutte, rimestando col cucchiaio. La consistenza dev'essere come quella di una zuppa un po' asciutta, non troppo brodosa (se invece la volete più brodosa aggiungere tanta acqua: la zuppa sarà buona ugualmente, è solo un mio gusto personale).
  • Quando manca poco alla fine della cottura aggiungere sale e pepe, dare un'ultima rimestata e completare la cottura. Togliere le foglie di alloro.
  • Servire fumante in delle belle scodellone rustiche con un filo di olio a crudo e una grattata di pepe.
Suggerimenti:
  • Non tutti lo consigliano, ma a me piace aggiungere al mio piatto di lenticchie taaaanto parmigiano grattugiato.
  • Le lenticchie avanzate possono essere utilizzate il giorno successivo come buonissimo sugo per la pasta.
  • Se avete tempo, durante la cottura tostate o grigliate delle fette di pane casereccio da servire come accompagnamento.
  • Fare seguire la cena da una serata a rilassarsi sul divano guardando vecchi film e... buon autunno!

3 commenti:

alice ha detto...

ale...apriamo un ristorante di zuppe insieme!J'adore le lenticchie, gnamgnamgnam

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Buuuuoooonnnnneeeeee le lenticchie!!!

Anch'io faccio la zuppa, ma diversa dalla tua.

Ingredienti: lenticchie, sedano, carote, cavolfiore, cipolla, passata di pomodoro, olio extravergine d'oliva, sale e pepe (niente quantità, perché io vado ad occhio).

Divido le lenticchie in due gruppi.

In una pentola metto un po' di acqua e della cipolla e faccio un finto soffritto senza olio (Ciccio è a dieta).

Sminuzzo grossolanamente le verdure con un coltello e le aggiungo, con metà delle lenticchie, alla cipolla.
Verso una quantità d'acqua sufficiente a coprire il tutto e lascio cuocere a fuoco lento.

Nel frattempo la seconda metà delle lenticchie la metto in un altro tegame a cuocere da sole.

A metà cottura aggiungo un po' di passata di pomodoro e di sale alla pentola con le verdure. Ed a cottura ultimata passo tutto con il minipimer.

Alla crema ottenuta aggiungo la metà delle lenticchie che ho cotto a parte, un cucchiaio di olio a crudo ed un po' di pepe.

Sapesse che bontà, signora mia :)

ps: aiutooo la trasformazione in una casalinga disperata è ultimata! O_o

mariacristina ha detto...

Adoro le lenticchie! Veramente adatta in questo periodo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails