venerdì 29 gennaio 2010

Le foto che non ti aspetti

ALittaM ha ordinato da Colormailer un bel pacco di sue fotografie.
Come sempre l'efficienza svizzera si fa notare: in un paio di giorni ecco arrivare in casella un bel pacchetto di fotografie.
ALittaM le sfoglia tutta contenta quando ad un tratto si rende conto di una cosa.
Tra le sue foto ci sono delle intruse.
Due foto intruse.

Primo pensiero: meno male che si tratta di persone vestite (perché non c'è niente di peggio di vedere foto inattese di persone nude. Sarà sicuramente capitato a voi, soprattutto nei computer e nei cellulari di qualche amico o parente: un istante stai sfogliando distratto le foto del viaggio al mare, l'istante successivo sei riverso per terra con le mani sul volto urlando I MIEI OCCHI, I MIEI OCCHI, I MIEI POVERI OCCHI!)
Secondo pensiero: ma non mi dire, le classiche foto di una donna incinta.

Poi ALittaM si accorge che la prima foto é di una donna incinta tutta sorridente davanti a un armadio, e la seconda è la foto di un uomo che tiene in braccio un neonato in una stanza di ospedale.
Ecco lì, in due foto, la storia di tre perfetti sconosciuti che mi è stata recapitata a casa. E io come una cretina che mi commuovo.
Quindi se da qualche parte nella Svizzera c'è una coppia che si chiede come mai Colormailer non abbia inviato tutte le foto che hanno ordinato, sappiano che sono arrivate a casa della sottoscritta. E che spero che non vi sia arrivata in cambio qualcuna delle mie insulse foto a muri, alberi e tazze di the.

2 commenti:

alice ha detto...

ale, l'universo ti manda segni...fai un bimbo!

mariacristina ha detto...

Anche gli Svizzeri sbagliano! Che sia un presentimento dopo le allusioni dei parenti?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails