sabato 27 febbraio 2010

Il tarlo di Ebay

Ste, qualche anno fa, era un campione di Ebay. Vendeva tutto, dai miei libri di fantascienza del liceo agli avanzi di cantina della nonna. Non lo faceva per lucro, ma quasi per passione.
Ovviamente, quando ha iniziato a lavorare seriamente, il tempo per Ebay è diminuito esponenzialmente, fino a svanire del tutto.
Da qualche settimana il tarlo gli è ritornato.
Adesso ogni singola cosa di troppo in casa nostra non può essere buttata. Oh no. Può e deve essere venduta.
La prima vittima è stato il vecchio aspirapolvere.
"Ma è vecchio di tre anni", protesta ALittaM
"Non importa, qualcuno lo vorrà"
"Ma è costato 25 euro!"
"E io lo vendo a 3, vedrai che funziona."
Passano cinque giorni, in cui Ste controlla ogni paio d'ore l'andamento dell'asta.
Stamattina, mentre facevamo colazione, la bella notizia.
"L'abbiamo venduto!"
"Evviva, quanto abbiamo guadagnato?"
"Se l'è aggiudicato per 3,50 euro uno in provincia di Terni. Ti spiace lunedì mattina fare un salto all'ufficio postale? Io non ho tempo."
"..."
"Grazie amore, sei sempre gentilissima."

3 commenti:

mariacristina ha detto...

Io tutte le volte che vedo qualcosa che non usiamo in casa penso di vendrelo su ebay, poi finisce in solaio. Potresti imprestarmi Ste? Ciao

wakame salada ha detto...

ahahah ebay...dove ho venduto la mia prima spilla per ben 0.80 cent! Maledetto sistema di aste! XD

ALittaM ha detto...

mariacristina, infatti oggi Ste ha acceso il radar e sta accuratamente selezionando le sue prossime vittime. Meglio mettere al riparo gli argenti!

wakame, molto meglio altri siti ;)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails