domenica 14 marzo 2010

Il dubbio

C'è che una persona arriva intorno ai trent'anni e, purtroppo, ecco che li nota, i primi capelli bianchi.
Ma non ci fa caso, perché si è troppo giovani per diventare subito schiave dell'estetica e delle tinte ai capelli.
Poi si guarda la televisione, ed è pieno di pubblicità di splendide trentenni che si tingono i capelli con allegria, in casa, mentre ne parlano con gioia a madri e amiche. E allora inizia a venirti il dubbio di aver fatto la scelta sbagliata.
Il tempo passa, i capelli bianchi da sei-sette diventano un po' di più.
E un bel giorno un amico, mentre siete lì a bere il caffé, ti scruta la testa e ti dice
Senti, Ale, ma hai mai pensato di tingerti i capelli? Perché ormai hai un bel po' di capelli bianchi. Forse sarebbe il caso.
Quindi a questo punto, aiutatemi a risolvere il dubbio: questo mio amico lo prendo a calci nel sedere subito o tra cinque minuti?

5 commenti:

luisa ha detto...

Fai così, non tingerteli fatti delle belle mesches, poi ti presenti dal tuo amico e gli dai dei calci nelle palle!

mariacristina ha detto...

A calci subito, senza aspettare un attimo. Mi spiace dirlo per quanto riguarda il consiglio di Luisa non farlo, io ho provato a fare i colpi di sole e il risultato è stato capelli color naturale, capelli schiariti e capelli bianchi, un disastro, a quel punto se uno decide meglio una bella tinta e vai.

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

La vendetta è un piatto da gustare freddo: VECCHIAAAA!!! :D

Federica ha detto...

Io non credo di essere permalosa o chissà che altro...ma quella frase, non so te, ma a me fa venire i brividi, e non scherzo, è come una pugnalata da dietro...facci caso...ci stai malissimo!!! Forse perchè denota una mancanza di tatto troppo evidente da parte del tuo interlocutore.

Quindi, prendilo a calci nel sedere subito, appena lo rivedi! :))

Ti sono vicina!

Pellegrina ha detto...

Io gli farei la stessa domanda, prima di fargli la stessa cosa.
Ho un po' di capelli bianchi e non ci penso proprio alle tinture: li rovinano, specie fini come i miei, e sono una schiavitù.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails