mercoledì 14 aprile 2010

Estemporanei desideri di normalità

In questo periodo così strano, di stravolgimenti spaziotemporali, di troppi caffé e troppi pensieri, in cui il lavoro divora con inesorabile discrezione i brandelli del mio tempo libero, in cui saltano fuori lezioni sulle Termopili, in cui ogni giorno imparo qualcosa e ogni giorno mi sorprendo un po' di più, perché ho scoperto una persona che a volte mi legge dentro come un libro e ha praticamente sempre ragione (e quanto mi costa ammetterlo!), in cui devo frenarmi da un lato e scatenarmi da un altro, in cui tutto viene messo in dubbio, in cui si alternano picchi di profondo scoramento e vette di straripante euforia, in cui la musica è sempre a volume troppo alto ma non dà più fastidio.
Ecco, in un periodo come quello di adesso, io mi dico, anche un po' di normalità non sarebbe sgradita, perlamiseria!
Una casa normale con le piastrelle in cucina, in una città normale in cui i negozi chiudono dopo le 18.30, un marito normale di quelli che leggono Quattroruote e la domenica guardano le partite e fanno i lavoretti in casa, ma soprattutto un lavoro normale, dalle 9 alle 17, di quelli dove timbri il cartellino e fai le pause pranzo, e i colleghi sono in giacca e cravatta e magari anche femmine!
E poi mi dico no, caspita, che noia, ma come farei? Chi ci torna indietro? Ci perderò il sonno e il senno, ma a me in fondo piace così, questo ottovolante su cui sono salita un paio di mesi fa e che invece che calmarsi continua ad andare più veloce.
Quindi al diavolo la normalità, per quella ci sarà tempo quando saremo vecchi. Nel frattempo facciamoci un altro giro sull'ottovolante.

2 commenti:

Gischio ha detto...

Infatti io dico sempre che la vita funziona un po' come gli investimenti in denaro. Se ami il rischio, ti butti sulle azioni: puoi avere grossi guadagni o ingenti perdite, ma di sicuro non ti annoi. Se invece vuoi la vita tranquilla, è come avere un buono del tesoro: non ci sono mai avvenimenti eclatanti, l'unico rischio che corri è la noia.
Per non uscirne scottati, ci vuole un mix bilanciato...

ALittaM ha detto...

Gischio, è vero quello che dici... io il mix bilanciato devo riuscire a trovarlo però!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails