lunedì 19 aprile 2010

La fonte dell'ispirazione

Ognuno di noi ha un momento particolare in cui viene colto da ispirazione. Di solito sono momenti vuoti in cui non c'è niente da fare se non abbandonarsi al proprio flusso di pensieri, nel quale tutt'a un tratto tac! Come un fulmine a ciel sereno balza in mente quella cosa che si stava cercando di afferrare da tempo ma continuava a sfuggire. E ti compare davanti chiara come il sole, magari mentre stai guidando in automobile o facendo il cruciverba o pedalando in un prato.
Per la sottoscritta questi momenti sono sempre collegati a un elemento: l'acqua.
Sì, perché mi sono resa conto che tutte le mie più grandi ispirazioni, i miei colpi di genio più notevoli o semplicemente le mie idee creative più originali sono nati tutti in momenti in cui l'acqua, in un modo o nell'altro, era protagonista.
In piscina mentre faccio acquagym.
Mentre carico la lavatrice nel seminterrato.
Mentre mi lavo le mani, i denti, la faccia.
Sotto la doccia.
Nella vasca da bagno.
È ormai innegabile che la mia fonte di ispirazione creativa viene stimolata in presenza di acqua, preferibilmente calda o tiepida.

Che dite, ce la faccio con questi presupposti a convincere il capo a installare un percorso termale tra le cisterne di birra?

3 commenti:

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Io vengo colta dall'ispirazione: sotto la doccia, poco prima di addormentarmi e...mentre pulisco il bagno O_o

sospesanelviola ha detto...

a me ispira il mare.e puntualmente non ho mai la penna!

ALittaM ha detto...

Jane, anche a me é capitato subito prima di addormentarmi. Mentre pulisco il bagno invece no. Forse è per questo motivo che ho smesso di pulirlo ;)

sospesanelviola, ciao, bentrovata! Che bello il mare... ti conviene proprio girare con penna e taccuino però!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails