domenica 24 ottobre 2010

24 ore a Milano

Ore 21.00 - arrivo al Ligera. Scarico due fusti di birra e magliette Bad Attitude, saluto rapido a Carlotta e Wad, ritiro tre fusti vuoti, si riparte.

Hipsta dinner

Ore 21.30 - arrivo all'Isola del Tesoro. Tavolata di amici. Cotolette, patatine, pizza, pasta ai frutti di mare, foto, chiacchere, saluti, foto, scambio di consigli sulle App da aggiungere all'iPhone, ancora chiacchere, risate, ritorno a casa con Nico&Lory.

Hipsta dinner Hipsta dinner
Hipsta dinner Hipsta dinner

Ore 02.00 - la nuova casa di mia madre post-lavori. È tutto cambiato, e allo stesso tempo è tutto uguale. Nelle nuove stanze c'è stato anche spazio per i miei libri di quando ero piccola e per i miei peluche. Un nuovo divanoletto mi attende. Fuori c'è un accenno di nebbia. Mi infilo a letto con un vecchio numero di Asterix.

Casa nuova

Ore 10.00 - colazione con madre e parenti vari e giro del quartiere.

Ore 12.00 - constato con stupore che il Pastarito sotto casa ha ceduto il posto a un gigantesco wok restaurant con cucina a vista. Sono divisa tra orrore e ipersalivazione.

Milano

Ore 15.00 - colonne di S. Lorenzo.

Ore 16.00 - Spazio Forma, e Doisneau.

Milano

Ore 17.00 - usciamo dallo Spazio Forma, io con un paio di taccuini e un libro su Doisneau. Mia madre con un libro su Mick Jagger. Ma non mi dire. Mia madre riesce a trovare materiale sui Rolling Stones ovunque vada.

Ore 18.30 - Fnac e il Duomo.

Milano

Ore 19.00 - ritorno a casa in tram. Ah, il 16. Mi commuovo.

Ore 21.00 - sushi, tempura e udon al giapponese dietro casa.

Milano Milano

Come sempre, Milano da il meglio di sè se presa in pillole. Persino in una giornata grigia e piovosa come quella di ieri.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails