martedì 3 maggio 2011

Ascoltate più musica

Questo è il consiglio migliore che posso darvi.
Ascoltate musica, sempre, in ogni momento della vostra giornata. In macchina, sul tram, mentre cucinate, mentre lavorate. Non lasciatevi brasare il cervello dal palinsesto delle radio che vanno di moda, ma cercate la musica che piace a voi, non quella che altri dicono che vi debba piacere.
Non lasciate che vi dicano che i vostri gusti sono noiosi, o vecchi, o scontati, amate la musica che ascoltate e siate pronti a difenderla a tutti i costi. Chiedete alle persone a cui volete bene quale musica ascoltano e provate ad ascoltarla anche voi.

Io ho imparato questo dai miei genitori, che senza volerlo mi hanno passato la passione per la loro musica.


Da mia madre ho preso la passione per i Rolling Stones. È una passione che è arrivata tardi, quando ero già grande: mia mamma non ha mai provato a impormi la musica che le piaceva da ragazzina, ha sempre lasciato che ascoltassi le mie discutibili canzoni senza proferire verbo. Poi quando il mondo le è crollato addosso, quando si è ritrovata sola, ha rispolverato gli Stones, e ci si è buttata a capofitto. I Rolling Stones l'hanno aiutata a uscire dalla separazione, e io ho imparato a conoscere quelle che probabilmente sono le canzoni migliori mai scritte.
Ascoltatevi Moonlight Mile mentre tornate a casa in auto al tramonto, una sera di Aprile con i pollini che volano per strada, o una notte d'inverno con la neve sul parabrezza. E poi sappiatemi dire.


Da mio padre ho preso la passione per i Blues Brothers. Mio padre non ha fatto come mia mamma: lui mi ha sempre fatto ascoltare le sue canzoni, vedere i suoi film, leggere i suoi libri. Io a volte ubbidivo, a volte no, salvo poi scoprire con l'età che aveva ragione su tutto (sì, il mio massimo di ribellione adolescenziale è stato rifiutarmi di leggere Uomini e Topi, un affronto!). Questo film me l'ha fatto vedere a 13 anni, rispolverando una vecchia cassetta registrata anni prima. C'era tutto, la musica, le battute, gli inseguimenti in automobile, la principessa Leila con un bazooka.
Anche adesso che ho 31 anni suonati, ogni volta che sento l'attacco di Minnie the Moocher impazzisco.

1 commento:

issohardtosee ha detto...

Mi hai un pelino commossa...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails