lunedì 18 luglio 2011

Ubi maior

In questo periodo ALittaM è una star.
I parenti e gli amici la guardano come se la vedessero per la prima volta. Anzi, le guardano la pancia. Fanno domande di ogni tipo ("Si muove?" "Come la chiamate?" "Riesci a dormire?" "Ti da fastidio la pancia?" "Hai caldo?"), allungano con cautela la mano verso il pancione sperando di intercettare un calcio della bambina (che, da vera timida quale è, non si mostra mai in pubblico, ma aspetta che ALittaM e Ste siano soli, a letto o sul divano, per iniziare a ballare la samba).
E poi iniziano a farle complimenti su quanto sia radiosa, e quanto stia bene, e come sono belle le donne in gravidanza (e ALittaM annuisce e prova a crederci, ma quando si vede allo specchio si vede uguale a com'è sempre).

ALittaM lo sa che questo è un periodo passeggero, e non ne fa segreto ai diretti interessati.

"Tanto lo so che adesso mi riempite di attenzioni solo perché sono incinta," ha detto l'altro giorno a una zia di Ste "Non appena partorirò, la vera star diventerà la bambina."
"È verissimo." ha risposto la zia senza battere ciglio "Preparati perché accadrà. Però non ti preoccupare, tra 15 anni ritorneremo ad accorgerci anche di te."

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails