lunedì 21 maggio 2012

Il battesimo

Quando arriva l'ora del pisolino, non c'è niente che possa tenermi sveglia.

Ho retto giusto il tempo per godermi la passeggiata lungo la navata in braccio a quell'uomo con la tonaca, mentre tutti i fedeli mi facevano sulla fronte uno strano segno a forma di "+". E poi sono crollata.

Non mi hanno svegliato né la musica dell'organo, né i canti del coro, né le mani che mi stringevano e mi accarezzavano.

Neanche quel rivoletto di acqua fredda sulla testa è riuscito ad ottenere più di una palpebra socchiusa e un grugnito. Io dormo, e quando dormo non ce n'è per nessuno.

Poi la cerimonia é finita e mi sono svegliata e c'erano un sacco di persone che mi guardavano e mi sorridevano e mi prendevano in braccio. E io che sono una star mi sono fatta sbaciucchiare da tutti.

Poi siamo andati in un bel posto dove i grandi hanno mangiato quelle strane cose che mi affascinano tanto (sono riuscita anche ad afferrare un paio di grissini), mentre io ho spolverato la solita scodella di pappa. Tutti continuavano a coccolarmi e darmi i baci e giocare con me, anche se io ero un po' imbarazzata da tutta quella confidenza ed ero anche un po' scomoda in quel vestitino bianco. Però non ho perso l'aplomb neanche un istante.

E poi niente, siamo tornati a casa, ci siamo messi finalmente i vestiti comodi, mi sono fatta un bel bagno caldo e poi dopocena sono crollata addormentata di nuovo.

La gente dice che ieri era un giorno importante. Io non saprei, comunque è stata una bella giornata.

1 commento:

ALittaM ha detto...

Incollo qui la lettera che mi ha mandato il mio super-zio Ale, indirizzata alla pupa, in occasione del battesimo: :)

Cara, piccola, dolce Lucia,
so che oggi è un giorno molto importante nella tua vita: riceverai il battesimo dei cristiani, secondo quanto hanno deciso i tuoi genitori, che ti amano più di chiunque altro e che sono responsabili della tua vita.
Tutto questo è molto bello, anche se tu non sei ancora in grado di capirlo. Un giorno capirai, sarai grata ai tuoi genitori per come ti hanno amata e per le cose che ti hanno dato. Compreso il battesimo. Scoprirai che Gesù è stato un uomo meraviglioso e che ha detto cose molto importanti, che hanno segnato in modo indelebile il cammino del l’umanità.
Purtroppo lo zio Ale oggi non può essere lì a festeggiare con te, assieme alle sue due belle donnine. In questo periodo lo zio Ale abita lontano, viene lassù a Milano raramente; la vita a volte è così, un po’ ingiusta, un po’ severa. Ci porta lontano, ci mette in condizioni difficili. Peccato.
Ma non facciamo discorsi tristi. Oggi è un giorno di festa, una festa speciale tutta dedicata a te: i grandi ti circondano di amore, di affetto, di gioia, di allegria. Tutti ti vogliono bene e ti studiano con curiosità, per vedere a chi assomigli, per sorvegliare come cresci bene, per spiare con emozione i primi segni della tua personalità, del tuo carattere.
Quando era piccola, io spiavo così la tua mamma. Era una bambina simpaticissima, piena di qualità e dalle molte doti. Faceva dei capricci che mi divertivano moltissimo, anche se non dovevo darlo a vedere. Mi ricordo una sera, era stata messa a letto ma “aveva paura”e non voleva saperne di dormire. Allora io le spiegai che di là, dall’altra parte del muro, c’erano le due persone che l’amavano più di tutte al mondo: la mamma e il papà; più altre due persone che l’amavano appena un pochino meno – ma poco: la nonna Giuseppina e lo zio Ale, a pari merito. Dunque non aveva niente da temere. Credevo di avere detto delle parole sciocche e banali – non ero ancora papà a quel tempo – invece sortirono un effetto insperato: la tua mamma, allora bambina, mi disse rasserenata “grazie zio Ale, va bene” si fece passare la sua paurina e si addormentò in poco tempo.
Ecco ho voluto raccontarti questo piccolo ricordo solo per farti capire quanto voglio bene alla tua mamma - che non per caso si chiama come me - e al suo amato Stefano, il tuo papà. Anche se sono lontano, ho dedicato al pensiero di te la mia domenica pomeriggio, come testimonia questa lettera.
Ciao Lucia, piccolo amore della mamma e del papà. Buon giorno del battesimo. Cresci bene, sii sempre serena. Spero con tutto il cuore che tu sia felice. Ricevi il più leggero e delicato bacino dal tuo affezionatissimo

zio Ale

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails