lunedì 5 novembre 2012

Adda passa' 'a nuttata

Certe notti fai un pelino tardi perché è venerdì, hai cose da fare e un canale tira l'altro, e ti trascini a letto che è mezzanotte e mezzo. Già per te un orario impensabile. Eppure non sai che la notte ha in serbo per te tante cose...

Nel momento in cui spegni la luce, inspiegabilmente, la pupa inizia a piangere. No, non a piangere, a urlare.
A nulla valgono le coccole, le carezze, il latte caldo, il ciuccio, le ninnenanne. Alla fine vi dite che deve avere male da qualche parte, forse alle orecchie, forse alla testa. Le date il paracetamolo e ve la infilate nel lettone, esausti. Dopo un quarto d'ora, la pupa ha smesso di piangere, non sta più male, dorme come un sasso con le guance ancora bagnate di lacrime, tutta contenta tra mamma e papà.
Proprio in quel frangente, nel lettone buio alle due di notte, ti rendi conto che Lucia nel sonno adora puntare i piedi sulle sbarre del lettino. E non avendo sbarre del lettino, si accontenta di puntare i piedi sulle tue costole, o sullo stomaco di Ste. Nel sonno poi allunga la mano e ti tira dei simpatici ceffoni.
Dopo un'ora di tortura, appurato che Lucia non sta più male e dorme della grossa, trasportate la bimba nel lettino dove si riaddormenta all'istante, tranquilla.
Iniziano i tuoi problemi. La tosse secca che ti attanaglia da due settimane si ripresenta, di colpo, e ti piega in due. Provi a dormire ma, anche con mille cuscini e mille sorsi di acqua, non hai tregua.
Alla fine decidi di darti un tono andandoti a sciacquare la faccia con dell'acqua fresca.
Torni a letto e, mentre ti tiri addosso le coperte, un lembo di coperta tocca i tuoi occhiali e li scaraventa a terra.
Rompendoli a metà.
E così ti ritrovi alle tre e mezza di notte, insonne, sveglia e dolorante, stanca e stravolta, con i tuoi amati occhiali rotti in due.
E pensi che certi notte sono proprio dei ricettacoli di tutte le sfighe della Terra.


La mattina dopo, che per fortuna era sabato, uno Ste sconvolto e una ALittaM leggermente scombussolata (con degli occhiali di scorta anni Novanta) si aggiravano per Lugano con l'aria di chi è appena tornato da un rave.

PS: Ora ALittaM sfoggia un paio di occhiali fichissimi. Vedrete!

4 commenti:

Sara ha detto...

Direi che i nuovi occhiali fichissimi valgono le pene di una notte insonne ; ) comunque ti capisco, a volte ne capitano troppe tutte insieme!

Mab ha detto...

Io li ho visti!!!!Bellissimi!!Se fosse per me sai che senza occhiali sare persa....

Anonimo ha detto...

metti subito la foto!!!!! O.

Elisa ha detto...

non li avrai mica presi dall'Ottico Michel?
aiuto, che salasso!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails