lunedì 24 settembre 2012

Muffin con mele, zenzero e cannella

La prima domenica uggiosa di Settembre, in casa col maglione, cosa si fa? Si sfodera la teglia da muffin e ci si da alla cucina, ecco cosa si fa.
Ultimamente il forno mi aveva deluso parecchio... è diventato vecchio e non tiene bene il calore, con il risultato che le ultime torte mi si sono sgonfiate o sono finite crude da un lato e cotte dall'altro. Stavolta sono stata attenta ad aprire il portello il meno possibile e ho girato la teglia a metà cottura. E per fortuna lo sbattimento è stato ripagato. Ma se (come vi auguro) avete un forno normale, non avrete nessuno dei miei problemi. Mescolate, distribuite, infornate, aspettate, magnate.



Muffin alla mela con zenzero e cannella


Ingredienti

  • 250 g di farina
  • 150 g di zucchero
  • mezza bustina di lievito vanigliato
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • 200 ml di latte
  • 110 g di burro ammorbidito
  • 1 mela grande
  • una spolverata di cannella in polvere
  • una spolverata di zenzero in polvere

Muffin alla mela con zenzero e cannella


Preparazione

Riscaldare il forno a 190°.  Rivestire la teglia da muffin con i pirottini di carta o imburratela, a seconda di come vi va.
Sbucciate la mela e tagliatela a pezzettini piccoli.
Mettere in una ciotola capiente tutti gli ingredienti asciutti: farina, lievito, zucchero, sale, cannella, zenzero. Dosate più o meno zenzero, più o meno cannella, a seconda di quanto li volete speziati.
In un'altra ciotola versate gli ingredienti liquidi: il latte, il burro ammorbidito (ve lo siete dimenticati in frigo e avete un tocco di burro freddo? buttatelo per qualche secondo al microonde o scioglietelo a bagnomaria), l'uovo, e sbattete con una forchetta o un frustino per amalgamare tutto.
Versate gli ingredienti liquidi su quelli asciutti e con un cucchiaio di legno girate tutto in modo da unirli per bene. Il risultato deve essere un bel composto corposo ma non troppo sodo.
Aggiungete le mele e date un altro paio di giri per amalgamare.
Prendete un paio di cucchiai e distribuite il tutto sui pirottini. Ricordate di riempire fino a 2/3 per dare spazio di lievitare.
Momento di gioia e soddisfazione quando le dosi si rivelano giuste per 12 muffin precisi precisi!
Infornare per 25', controllare la cottura con lo stecchino, togliere dal forno, fare raffreddare, tenere lontano dalle grinfie del marito giusto il tempo perché si raffreddino.

Muffin alla mela con zenzero e cannella
E poi dateci dentro, meglio se con una tazza di latte tiepido o una tisana, e benvenuto autunno.

domenica 23 settembre 2012

Nuovo Header

Eh sì, iniziamo i lavori di ristrutturazione!

Vi piace?

In arrivo nei prossimi giorni un sacco di post... ricette, foto, racconti, viaggi...

venerdì 21 settembre 2012

Peggio del cane di Pavlov

Antefatto: io mi concedo un singolo momento di puro piacere, quando esco dall'ufficio, ogni giorno.

Un chewing gum alla menta.

Questo semplice gesto, per me, è allo stesso tempo rinfrescante e rilassante. Sono in macchina, ho appena chiuso l'ufficio alle mie spalle, la giornata è finita e mi attende il viaggio di ritorno verso casa e, a casa un marito e una pupa da coccolare.

Potrete ben capire il mio orrore, ieri sera, quando ho infilato la manina della scatola delle cicche e l'ho trovata vuota...! Dissapunto all'inizio, poi fastidio, poi la sensazione di avere la bocca secca e maleodorante. Il desiderio assoluto di avere una gomma da masticare, subito.

Mi sono resa conto che essere in macchina + fine della giornata = il mio cervello mi reclamava a gran voce una gomma da masticare. Ero come il cane di Pavlov quando suona la campanella, un vero e proprio riflesso condizionato.

E io mi chiedo, ma ci mettono la droga nelle gomme? Noi critichiamo tanto dei fumatori, del vizio, ma ci pensiamo mai a quanto crei dipendenza qualsiasi cosa che ci infiliamo in bocca? Mi sentivo Lucia con il suo ciuccio: avevo bisogno della mia gomma per essere serena.

Che ve lo dico a fare. Ho accostato alla prima stazione di servizio lungo la cantonale, e mi sono comprata un pacchetto di gomme. Ho notato solo con un angolino del cervello il fatto che la forma di una scatola di Daygum ricorda sotto certi aspetti quella di un pacchetto di Malboro.

Vorra dire qualcosa?

E voi quali dipendenze nascoste avete?

domenica 16 settembre 2012

365 giorni di pupa

Buon primo compleanno mia piccola Lucia!

Compleanno
Che adori andare sullo scivolo

Locarno, 15.09.12
 E riesci quasi a stare in piedi da sola

Locarno, 15.09.12
 E ami incondizionatamente chiunque abbia voglia di spingerti sull'altalena

Compleanno
Ma soprattutto sei felice e contenta con la mamma e il papà, e regali loro mille sorrisi e mille versetti.

Tanti auguri tesorino mio.
Ti amo.

La mamma

venerdì 7 settembre 2012

Lavori in corso

Cambiamo look.

Via lo sfondo ruvido di prima. Partiamo con un nuovo design.
L'intestazione mi aveva stancato con tutte quelle foto svolazzanti.
Nei prossimi giorni aggiungerò dei bottoni per la navigazione e degli altri elementi di grafica.

Per adesso ho usato uno sfondo di quelli prefabbricati di blogger. Conto di sostituirlo a breve con una delle mie fotografie. E poi vediamo un po'.

Direi che è ora di ravvivare un po' il mio piccolo blog scialbo!

lunedì 3 settembre 2012

Welcome September

Lo so, voi siete tutti qui a lamentarvi che da un giorno all'altro piove, e fa freddo, e uffa ma ho i maglioni tutti sotto naftalina, adesso che mi metto? Oddio, le scarpe chiuse che tristezza, mi mancano le infradito ecc ecc.

Io invece sono controcorrente, lo sapevate già.

Io quando le temperature precipitano a fine Agosto sono contentissima. Mi metto alla finestra (versione 2012: mi metto alla finestra con Lucia in braccio) e guardo gli scrosci di pioggia scendere in cortile. Metto la mano sui caloriferi freddi e pregusto il momento in cui inizieranno ad accenderli, e avvicinarsi alla finestra diventerà un po' come avvicinarsi al camino, ci scalderemo le mani sul calorifero mentre guardiamo l'autunno fuori dai vetri. Mi preparo una tazza di the da sorseggiare sul divano, mi sdraio sotto il plaid e sfoglio con calma un libro di ricette pensando a cosa cucinerò il prossimo weekend.

Io dentro di me sto già pregustando i mesi che verranno, perché l'autunno e l'inverno sono le mie stagioni preferite e non posso farci niente, a me il tempo brutto mette di buon umore.

(E poi diciamolo, perché tempo brutto? Piove e fa freddo, e allora? Ti metti un maglione e prendi l'ombrello, ed esci tale e quale a prima. Vogliamo dire forse che 37° + l'umidità al 90% = tempo bello? Per niente.)

Ma l'autunno io lo amo non solo per i giorni di pioggia e di freddo. Vogliamo parlare delle giornate fresche e luminose? Ieri mattina le nubi si sono aperte e Lugano era perfetta, soleggiata e fresca e con un'aria che ti riempiva i polmoni di voglia di fare, camminare, passeggiare, godersi il lago e le montagne.

E quest'anno poi c'è lei, lei che rende tutto quanto una scoperta. Sta iniziando a voler camminare. Guarda tutto quello che la circonda, ride quando andiamo in giro sul passeggino e incontra nuove persone. Allunga le manine ciccione verso ogni tipo di alimento che le passa nelle vicinanze. Canticchia tra sé e sé mentre gioca sul tappeto. Tra un paio di settimane sarà già un anno che è arrivata tra noi, e noi l'amiamo alla follia, e non vediamo l'ora di farle scoprire il bello dell'autunno.

E quindi benvenuto, Settembre, con la pioggia e il freddo e le coperte e i calzettoni. Ci piaci un sacco.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails