lunedì 11 febbraio 2013

Risotto zucchine e gamberetti

Risotto paraculo: accorre in tuo aiuto quando non sai cosa fare e ti fa fare un figurone. Il gamberetto surgelato, di qualità e di dimensioni serie, va sempre tenuto in freezer per occasioni del genere.

Sempre a favore della paraculaggine, ovvero il non avere voglia di fare le cose come si devono e abbozzare con dei trucchi, è il mio consiglio accorato di tenere sempre in casa un bricco di brodo vegetale/di carne, o meglio ancora una confezione di quelle cose chiamate Cuore di Brodo (no, la Knorr non mi paga per pubblicizzarle), che sono quanto di più vicino al brodo vero si possa conservare in una credenza.

Ingredienti (per 4)
  • 400 g riso Carnaroli
  • mezza cipolla
  • 2.5 l brodo vegetale
  • 200 g gamberetti (freschi o surgelati)
  • 3 zucchine medie
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe nero
  • prezzemolo (facoltativo)

Preparazione
 
Preparare il brodo vegetale come meglio riuscite. Tenetelo caldo su una fiamma bassa.
Affettate le zucchine a rondelle sottili. Tagliare a dadini piccoli la cipolla e farla appassire in un paio di cucchiai di olio insieme alle zucchine. Quando la cipolla inizia a dorarsi, aggiungere il riso e rigirarlo fino a che non diventa traslucido. Aggiungere il bicchiere di vino bianco e fare sfumare.
Iniziare col brodo: coprire il riso con il brodo e mescolare continuamente per fare assorbire il brodo per bene. Quando inizia ad asciugarsi, aggiungere altro brodo.
Circa 10 minuti dopo l'aggiunta del riso aggiungere i gamberetti. Proseguire con la cottura, aggiungendo man mano il brodo. Assaggiare un paio di volte ed eventualmente regolare di sale e di pepe.
Intorno ai 18 minuti (o controllare la confezione di riso) assaggiate per vedere se è arrivato a cottura.
Una volta arrivato a fine cottura, spegnete il fuoco, coprite con il coperchio e lasciate riposare un minuto.
Servite al volo completando ogni piatto con qualche goccia di olio, una macinata di pepe nero e delle foglioline di prezzemolo.

Risultato

Risotto Gamberetti e Zucchine


Consigli un po' scontati ma non si sa mai

  • Pochi ingredienti, ma di ottima qualità. Occhio che le zucchine siano fresche e non acquose.
  • Massaggiare il riso costantemente, fermandosi il meno possibile. Lo strofinamento dei chicchi di riso aiuta a rilasciare l'amido e contribuisce alla setosità tipica del risotto ben fatto.
  • Il brodo deve essere bollente, per evitare che abbassi troppo la temperatura e blocchi la cottura.
  • Se vi dovesse avanzare del risotto, utilizzatelo il giorno successivo per fare delle crocchette da ripassare in padella. Buonissime.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails