giovedì 14 febbraio 2013

San Valentino martire

Oggi è San Valentino.
Oh, voi innamoratini che condividete sulla vostra bacheca pensieri d'amore e di felicità, sappiate che state venerando un uomo che probabilmente era un transessuale mancato (vedasi foto terrificante di San Valentino su Wikipedia). Che è stato decapitato a 97 anni. Quando vi scambiate i cioccolatini e i bigliettini d'amore, oggi, tenete bene a mente l'immagine di un vecchio di 90 anni con la parrucca bionda.



E allora perché sprecare il nostro tempo e le nostre energie dietro a San Valentino? Lasciamoci alle spalle questo santo senza spina dorsale (decapitato a 97 anni... suvvia... gli avete fatto un favore) e pensiamo a venerare dei santi che ne hanno subite di peggio.

Tipo: Santo Stefano, preso a sassate perché aveva detto di essere cristiano (e diventato giustamente protettore contro il mal di testa). Oppure Sant'Agata, che nell'ordine ha subito 1) fustigazione 2) amputazione dei seni 3) bruciata viva (e diventata, ancora più giustamente, protettrice delle donne e di chi ha malattie del seno). Oppure San Lorenzo, bruciato sulla graticola... e diventato (con non poca ironia) protettore delle rosticcerie.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails