giovedì 13 giugno 2013

Il matrimonio. E gli amici.

Mi sono resa conto di non avere ancora parlato del matrimonio dello scorso weekend.

 Matrimonio

In una parola: romantico.



Noi tutti, amici dei tempi dell'adolescenza, riuniti a festeggiare C. e S. che, come sempre e ancora più del solito, sono il ritratto degli sposi per eccellenza: felici, sorridenti, innamorati, emozionati, commossi. E noi ci commuoviamo e gioiamo con loro.

Matrimonio

Matrimonio

Lucia che balla sul sagrato dopo l'uscita degli sposi. È stata per fortuna esentata dal compito di spargere i fiori, ma non da quello di indossare il vestito scelto dalla sposa per le mini-damigelle, che la fa sembrare una piccola principessa. Inutile dirvi che il vestito la impaccia e le dà fastidio, perché lei è figlia mia e di Ste e odia i fronzoli e l'eleganza e vivrebbe in tuta e piedi nudi, se potesse.

Matrimonio

Il ricevimento in una piccola corte tra le viuzze del paese. A me sono rimaste nel cuore le rose fatte di fogli di vecchi libri, che facevano il paio con le bottoniere degli invitati.

Matrimonio

E quindi, dicevamo tra di noi, adesso anche C. si è accasata. Restano davvero in pochi a essere liberi e scapoloni. Tutt'a un tratto ci siamo sentiti vecchi e navigati, noi tutti compagni di liceo, che col passare degli anni ci siamo fidanzati e sposati, spesso tra di noi, a volte portando nel gruppo delle nuove persone, ma restando sempre legati.

E mi ha fatto piacere riguardare in faccia i miei amici di una vita e vedere che dopo quasi 20 anni ancora ci fa piacere stare insieme, e anche se le vite ci hanno portato ognuno per la sua strada alla fine ci ritroviamo e abbiamo la stessa intimità, lo senso di gruppo, che ci legava a suo tempo.

Spero che anche Lucia crescendo trovi amici belli come quelli che ho io.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails