martedì 2 luglio 2013

Have Fun with Adana


Qualche tempo fa mi è partito il tarlo del letterpress.
Per chi non sapesse di cosa parlo, letterpress è un tipo di stampa fatto "all'antica", con macchine e metodi analogici, spesso con caratteri tipografici d'epoca o recuperati o creati a mano. Il risultato di questo lavoro è una serie di stampe uniche e meravigliose, che le nuove tecniche digitali e la modernità non riusciranno mai ad eguagliare.


Un giorno un mio amico (che tra l'altro oggi compie gli anni, alè, auguri Lore!) mi si è presentato alla porta con una piccola stampante letterpress. Una cosa recuperata da eBay, modello Adana.
"Così inizi a capire se ti piace e se la sai usare." ha detto.
Inutile dirvi che una cosa del genere, vecchia e unta e sporca di inchiostro, ha avuto il veto da parte di Ste di entare in casa. E così me la sono studiata e rimirata dal suo piccolo angolo della cantina in cui  ho avuto il permesso di metterla, in attesa di capire cosa farne.
Un paio di mesi dopo, Letterpress Workers a Milano. Li ho visti lavorare dal vivo per la prima volta, e una voce dentro di me ha iniziato a urlare "anche io! anche io!"
E guardacaso, a Letterpress Workers c'era una tipografia di Varese, chiamata &Type.
Ci ho messo due secondi a mandare loro una mail, un paio di messaggi, e presentarmi alla loro porta qualche giorno dopo, con in mano la mia bella Adana e tante domande e curiosità da soddisfare.

Have fun with Adana Have fun with Adana


La tipografia è proprio come l'avrei voluta io, uno spazio recuperato in un garage/scantinato, delle vecchie poltrone in un angolo, la grande zona lavoro ben illuminata, le pareti con le cassettiere da tipografia piene di caratteri, spaziatori, cornici, lastre di linoleum, inchiostri di mille colori.
Simone, gentilissimo, mi ha accolto e ha studiato la mia Adana, tutto incuriosito.
"Dai, divertiamoci un po'." ha detto dopo qualche secondo.
Ha tirato fuori attrezzi, lettere, e intanto mi spiegava come funzionava il tutto. Ha composto una semplice frase, misurato tutti gli spazi, incastrato le listarelle, stretto le chiavi nella cornice.

Have fun with Adana Have fun with Adana

Poi abbiamo inchiostrato e stampato. In pochi minuti la mia Adana si è trasformata da soprammobile a creatrice di parole.
Il messaggio che abbiamo stampato, poi, la dice tutta: Have fun with Adana.
Ed ecco qui il mio sogno nel cassetto che inizia a prendere forma. Pochi metri quadri tutti per me, un computer in un angolo, una stampante nell'altro. Una caffettiera a metà strada. Carta, cartoncini, inchiostri. Stampare cose per me e per gli altri. Magari un negozietto online.

Have fun with Adana Have fun with Adana


Per adesso il primo passo è recuperare il minimo di materiale che mi manca per iniziare a divertirmi con la mia Adana. Elemosinare un po' di spazio e un po' di tempo, rimboccarmi le maniche e iniziare a sporcarmi le mani.

Anche voi avete passioni di questo genere? Cosa vi piace fare di assolutamente fuori moda?

 

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails