domenica 29 giugno 2014

Rigatoni alle melanzane e feta

Ricetta inventata all'ultimo minuto venerdì sera. Il venerdì sera è per noi fonte di grande smarrimento culinario: abbiamo fatto la spesa 6 giorni prima e il frigo di solito è spaventosamente vuoto. La stanchezza della settimana inizia a farsi sentire. Quando chiedi a Lucia cosa vorrebbe mangiare per cena, di solito la sua risposta del venerdì è "pastina in brodo".



Allora l'altroieri mi sono decisa a dare una degna fine a quella che era l'ultima di un ottimo gruppo di melanzane comprato qualche giorno prima. Mi sentivo in colpa per avere deciso di cucinare una pasta con sugo pronto*, e ho provato a rendere più nobile il piatto.

mercoledì 25 giugno 2014

Stones in Rome

Il tutto in meno di 24 ore:



- Saliamo sul treno a Milano. Pur essendo una carrozza di prima classe (o 2° superior, perché adesso Trenitalia ha millemila tipi di posti a sedere, più o meno VIP, e quello che un tempo era la prima classe adesso è un gradino sopra la seconda ma due gradini sotto il top), dicevo pur essendo una carrozza di prima classe era PIENA di persone con addosso magliette dei Rolling Stones. E chi non aveva le magliette stava comunque andando al concerto. Turismo musicale di massa.


- Arrivo a Roma nel pomeriggio. Tutti, dal tassista al concierge all'uomo che ci serve il caffè al bar, ci guardano e dicono "Anche voi siete qui per i Rolling Stones?" a quanto pare sia io che mia madre l'avevamo scritto in faccia.

sabato 21 giugno 2014

Conquisteremo il Circo Massimo

Stasera: pit-stop a Milano. Sganciamo pupa dalla nonna e andiamo in centro a mangiare dei ramen "come quelli che fanno in Giappone"

Domani: la madre e io saliamo in treno. Staremo nell'urbe meno di 24 ore. Niente giri turistici, cenette sfiziose, musei, cultura.

Andiamo qui:


Siamo due groupie oltre misura e fuori tempo massimo ma ce la spassiamo un mondo!

venerdì 20 giugno 2014

La rigida legge del carosello

caroṡèllo s. m. [dal napol. carusiello «palla di creta; salvadanaio» (per la somiglianza con una testa di ragazzo: v. caruso)]. –
1. Specie di gioco, introdotto a Napoli dagli Spagnoli nel sec. 16° (...)
2. a. Complesso di vetturette, barche, animali di legno (detto anche, comunem., giostra), che, fatto girare con apposito meccanismo, serve per divertimento ai ragazzi nelle fiere (in questo senso, dal fr. carrousel, che a sua volta è dall’ital.). (...). b. estens. Movimento di vetture in uno spazio ristretto; si dice in partic. delle evoluzioni che compiono le macchine della polizia per sciogliere assembramenti di dimostranti. (...).
3. C. tranviario, anello formato dai binarî in un capolinea tranviario.
4. (Ticinese) Quell'ora dopo la fine di una partita dei Mondiali / Europei in cui è lecito girare per le strade urlando e strombazzando.

Esatto. Il Carosello è la valvola di sfogo estiva dello svizzero medio. In una nazione dove se suoni tre volte il clacson rischi che ti ritirino la patente, esiste un momento in cui si può, per legge, fare casino.
È il momento subito dopo la fine di una partita. La polizia decide con la sua magnanimità di permettere ai tifosi di festeggiare.

lunedì 16 giugno 2014

Il primo cupping non si scorda mai



Si chiama coffee cupping, e altro non è che la pratica di assaggio del caffè.
Mi aggiravo con aria incuriosita al World of Coffe di Rimini, la settimana scorsa, cercando di imparare l'arte del cupping.
Ai miei occhi sembrava una sorta di rituale: tazzine disposte in ordine su un tavolo, acqua calda, cucchiai e piatti dalla forma speciale.
Gente che compiva movimenti ben studiati, smuoveva il caffè con gesti precisi, assaggiava il liquido risucchiando rumorosamente e sputandolo con discrezione in un bicchiere. Segnava le note su un foglio.
Ho preso il coraggio a quattro mani e mi sono armata di cucchiaino da assaggiatore. Mi sono avvicinata al bancone di Mare Terra e ho chiesto aiuto alla ragazza dietro al banco.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails