martedì 23 dicembre 2014

Natale a Lugano

Mi rendo conto che non vi ho ancora raccontato del Natale a Lugano.
Dunque, iniziamo subito.
La follia cominicia a metà Novembre, quando i vicini iniziano a mettere le luminarie. Qui a Lugano le luminarie sono una cosa seria. Ogni anno si aggiungono pezzi e accessori, soprattutto se si hanno dei giardini nel qual caso saltano fuori renne e babbi Natale gonfiabili. La proverbiale pudicizia degli svizzeri viene meno, e da metà Novembre in poi eccoli tutti con le tende spalancate per far vedere a tutti il gigantesco albero (ALittaM e Ste non hanno le tende in casa, e quindi i loro vicini hanno accesso quotidiano a ogni dettaglio della loro vita, ma questa è un'altra storia).

Poi arriva il momento dei biscotti. In questo si nota la tradizione germanica che è arrivata fino qui.
Ce n'è di ogni tipo, accomunati dalla grande presenza di burro. I più tipici sono i biscottini a forma di stella, gli Zimsterne, che vengono regalati in occasione delle feste, a volte glassati, spesso fatti da farina di nocciole, una sostanza tanto leggera quanto ipocalorica. Noi che siamo abituati a fagocitarne quattro, cinque, tipo fossero Oro Saiwa, alziamo bandiera bianca già a metà del secondo. Sono dei mini-pasto.
Ma non finisce qui. Ci sono i Milanesini, i Chräbeli, i Brunsli, e ovviamente gli immancabili Lebkuchen. Che sono dei mega giga panpepati, spesso glassati al cioccolato, anche questi da mangiare con moderazione.
Se volete farvi un giro di assaggi di questi biscotti, li trovate in qualsiasi supermercato svizzero. Sia già pronti che in formato da spianare e infornare (per darti l'illusione di averli fatti tu)
Una cosa che non sapevamo fino a che Lucia non è andata all'asilo è l'importanza data a San Nicolao.
Il 6 Dicembre Lucia è tornata a casa dall'asilo con il bendiddio regalato da San Nicolao: mandarini, noccioline, cioccolato, un panpepato a forma di San Nicolao e una candelina. E io a spiegare a mia figlia che sì, sarà tanto carino San Nicolao, ma vuoi mettere Sant'Ambreous, che è patrono di Milano e cade proprio il giorno dopo? Ma Sant'Ambrogio porta i regali mamma? Porta i cioccolatini?
San Nicolao 1 - Sant'Ambrogio 0.

E poi una cosa che mi stupisce ogni anno di più: i cesti di Natale con le marche da supermercato. Certo, sono cesti in vendita al supermercato, ma in Italia di solito ci mettono cose con un minimo di eleganza, ricercatezza, insomma qualcosa per giustificare il costo esorbitante del cesto. Qua invece no. Ci sono i cesti con dentro gli stessi prodotti del supermercato, ma costano cinque volte tanto.
Non ci credete? Ecco a voi il mega-cesto Barilla. Costo circa 50 CHF / 42 Euro. La merce all'interno, a comprarla in Italia, non arriva ai 10 Euro

Poi la cosa più carina di tutti: le follie da shopping. Nel weekend i turisti vengono a vedere il mercatino, l'albero, e a fare incetta di cioccolato, perché a quanto pare vige ancora la tradizione lombarda di andare in Ticino a fare benzina, comprare i dadi da cucina e le barrette di cioccolata. Al Fox Town si creano code infinite, perché ci sarà crisi ma l'outlet fa sempre gola.


E infatti, grazie al Natale, qua a Dicembre succede una cosa che non si è mai vista nel resto dell'anno: la città resta aperta anche la domenica!
Negozi, bar, ristoranti, centri commerciali. Per una volta nella nostra vita non siamo obbligati a fare tutto di corsa il sabato per poi passare la domenica a ingannare il tempo. Possiamo spalmare le mille commissioni tra i due giorni e trovare anche il tempo di fare una passeggiata sul lungolago la domenica pomeriggio, e non trovarla deserta.

I regali, dite? Ah, no, se devo essere sincera i regali quest'anno li ho comprati tutti su Amazon. Consegnati alla porta di casa a Milano, e saluti a tutti.

giovedì 4 dicembre 2014

Un Impegno Serio

"Ste, ho un favore da chiederti."
"Dimmi, Ale."
"Ecco, per questo Natale vorrei che ci regalassimo una cosa... non so se siamo pronti. È una cosa molto impegnativa, sicuramente ci piacerà ma non è facile."
"..."
"Richiede molto impegno e tanta costanza, e se la prendiamo devi promettermi che non ci tireremo indietro. Anche se siamo stanchi, anche se porta via tante ore, o magari tu sei stanco e non hai voglia... Ecco, se ci prendiamo l'impegno e decidiamo che vogliamo farlo, allora lo facciamo."
"Oh mio Dio mi stai chiedendo di comprarci un cane."
"Cosa? No!"

Stavo parlando del cofanetto della Trilogia del Signore degli Anelli, Versione Estesa in Blu Ray. Sono 15 dischi. In totale 12 ore e 6 minuti di filmati. Ci vuole un certo impegno a una visione del genere.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails