lunedì 3 agosto 2015

Ritorno da Creta

14 giorni lontano dal mondo.
Nelle spiagge remote di Creta, dove il mare è azzurro azzurro e le cicale cantano da mattino a sera.

Siamo ritornati, noi tre, pieni di sabbia, salsedine, macchie di crema solare sui vestiti e totalmente disabituati a portare vestiti o scarpe.
Una specie di Robinson Crusoe.

Ora tutti voi altri siete partiti, lo leggo dai vostri social.
Noi invece ci godiamo due settimane di lavoro ascetico, quando nessuno ti chiama e ti telefona, pronti a riprendere il ritmo per Settembre.
Lucia parcheggiata dalla nonna, che oggi compie gli anni (auguri madre!) e verrà festeggiata con aperitivi, grigliate, bottiglie di vino e cose del genere.

Io di nuovo nel mio ufficio in torrefazione, con una montagna di lavoro arretrato che, invece che spaventarmi, mi rende felice. Sento il cervello che si riavvia, come un disco rigido alla fine di un lungo ciclo di defrag (paragone da nerd e un po' anni Novanta, ma molti capiranno).

Ho tanti post da dedicare a questa vacanza.
Uno su Creta in generale, perché mi sono innamorata di quest'isola. Uno sul posto in cui abbiamo alloggiato. Uno sulle spiagge che abbiamo visitato. Uno sui bambini al mare. Uno sul viaggio. Uno solo dedicato al cibo greco, e in particolare a quello cretese. Li sto scrivendo tutti nella mia testa sperando di non perderli nei prossimi giorni.

Ho anche delle idee per dare una botta di vita a questo blog, fargli un po' di sano restyling, portarlo nella direzione in cui avrei sempre voluto portarlo. Spero che questi giorni di Agosto portino consiglio.


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails